Caduta dei capelli: cause e soluzioni

La caduta dei capelli è un problema che affligge gli uomini, ma anche le donne! Scopriamo insieme le cause e i prodotti che ci aiutano a prevenirla.

27/09/2016

Caduta dei capelli: cause e soluzioni


PE2015_DSC_0844Bassa


“Aiuto! Mi cadono i capelli”! Quante volte abbiamo pronunciato questa frase, preoccupate alla vista di una copiosa caduta davanti al nostro lavandino? Certo crea sempre qualche disagio ritrovarsi con “i capelli in mano”, ma per fortuna da qui a parlare di caduta il passo è lungo.
Sfatiamo intanto un primo luogo comune: i capelli cadono! Questo fenomeno è assolutamente naturale. In media ne perdiamo dai 40 ai 100 al giorno. Solo in alcuni casi, quindi, la situazione può essere considerata anomala. In particolare è fondamentale monitorare cambiamenti importanti nel ciclo di vita della propria capigliatura, perché la quantità di capelli persi è soggettiva e dipende da diversi fattori.

Ma cosa determina la caduta?

I capelli nascono dalla pelle. Per questo la bellezza e la salute di quest’ultima influisce in modo direttamente proporzionale sulla loro stessa vitalità. La chiave per conservarla bella e sana è mantenere il turnover rapido delle cellule, ricostruendo così il collagene e l’elastina. La pelle, inoltre, è una struttura a rischio di stress ossidativi. Questo non è il solo fattore che fa invecchiare la pelle; con l’avanzare dell’età, la velocità e qualità della sostituzione delle cellule è ridotta, e ciò dà origine ad una membrana protettiva più sottile e fragile.


 

AI2013_2014_DSC_8482Bassa


E’ assodato, quindi, che la perdita di capelli può essere anche determinata da uno stato più o meno elastico del cuoio capelluto in cui essi nascono o da un rallentamento dell’intero metabolismo che apporta minore nutrizione alla cellula produttrice di capelli.

Proprio in autunno, inoltre, si manifesta spesso una caduta intensa che si prolunga per qualche tempo. Con l’esposizione ai raggi solari tipica del periodo estivo, infatti, il nostro cuoio capelluto è sottoposto ad uno stress ossidativo superiore rispetto ad altri periodi dell’anno. Se lo stress si inserisce in una situazione di capelli già deboli, il rischio che si attivi un processo di deterioramento importante è alto. Ci sono anche dei campanelli d’allarme che segnalano il rischio che la perdita dei capelli abbia caratteristiche patologiche: prurito alla testa e dolore del cuoio capelluto. E’, quindi, importante prestare  attenzione ai segnali di allarme che il capello e il cuoio capelluto possono dare in modo da intervenire tempestivamente. La prevenzione è la vera salute dei capelli e continua a rivestire un ruolo essenziale contro la caduta. Il messaggio principale che desideriamo darvi è: osservatevi costantemente e monitorate qualsiasi modifica relativa allo stato della vostra pelle e dei vostri capelli. 


Pollini_61

Ai primi campanelli d’allarme è consigliabile attivarsi sottoponendosi ad un ciclo di trattamenti anticaduta a base di specifiche fiale. Quando iniziate un trattamento è necessario seguire le indicazioni precise di utilizzo e soprattutto coprire tutta la durata consigliata, che generalmente, per essere efficace, richiede un periodo minimo di circa 6-7 settimane. A coadiuvare il trattamento andrebbero uniti inoltre: un sano stile di vita e una dieta adeguata ricca di vitamine, proteine, aminoacidi e minerali. Proprio così: anche per la bellezza dei capelli l’alimentazione è fondamentale.


Scegli il trattamento anticaduta fatto apposta per te, cliccando su questo link.

Leggi anche:

Problemi di caduta? Prova il trattamento di Kerastase arricchito con aminexil Problemi di caduta? Prova il trattamento di Kerastase arricchito con aminexil

ACQUISTA
Problemi di caduta e cute sensibile? Prova la tecnologia Alterna! Problemi di caduta e cute sensibile? Prova la tecnologia Alterna!

ACQUISTA
CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
Tweet about this on TwitterShare on Facebook
NON PERDERE VANTAGGI, PROMOZIONI E TENDENZA MODA DEL MONDO TRILAB.